Evade dai domiciliari per coltivare marijuana sul terrazzo

Un uomo già precedentemente fermato per detenzione di sostanze stupefacenti e messo agli arresti domiciliari, aveva pensato di continuare la propria attività illecita coltivando marijuana sul terrazzo del condominio dove risiedeva.

È accaduto a Villafranca Tirrena, comune dell’area metropolitana di Messina, dove i carabinieri della locale stazione hanno fatto scattare le manette ai polsi di un uomo di ventisette anni per evasione. Il giovane uomo è stato anche denunciato per coltivazione di sostanze stupefacenti. Stava creando una mini piantagione di marijuana sul terrazzo di casa, coltivandola in vasetti, con un metodo le cui istruzioni sono facilmente reperibili su internet.

Ritenendo, che nonostante fosse agli arresti domiciliari, il giovane potesse avere della droga a casa i militari hanno predisposto specifici servizi di appostamento e osservazione presso la residenza dell’uomo. Già dopo qualche ora hanno notato il ventisettenne, intento ad arrampicarsi sul palo di un’antenna televisiva per raggiungere il terrazzo condominiale.  Notata la scena gli uomini dell’arma dei carabinieri lo hanno seguito, sorprendendolo mentre era intento a sistemare 12 vasi con altrettante piantine di marijuana di altezza compresa tra i 10 e i 30 centimetri. L’uomo aveva deciso di coltivare marijuana sul terrazzo del proprio condominio.

La droga è stata sequestrata ed inviata ai laboratori dei carabinieri per le analisi di rito, prima di essere distrutta. Mentre per il giovane sono scattate le manette e l’ennesima denuncia. Dopo la convalida dell’arresto da parte del giudice per le istruttorie preliminari del tribunale di Messina, il giovane ventisettenne è stato sottoposto nuovamente ai domiciliari.

Redazione – Messina Post

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: